Cura della malattia emorroidaria con Stapler

(Intervento di Longo)




La cura della malattia emorroidaria con Stapler è diventata negli ultimi anni, l'intervento di scelta per le emorroidi di II grado avanzato, di III e IV grado e per i prolassi della mucosa rettale.

L'intervento consiste nell'effettuare un " Lifting del canale anale ", mediante l'aiuto di una suturatrice meccanica, capace di asportare la mucosa rettale ed emorroidaria prolassata, e ricreare un canale anale anatomicamente fisiologico.  Dal momento che la sutura è interna al canale anale, in zone molto poco innervate dal punto di vista dolorifico, i fastidi, nei giorni seguenti l'operazione, sono molto ridotti.

In pratica non si asportano le emorroidi (che sono vene necessarie a perfezionare la continenza) ma si elimina il prolasso causa della loro fuoriuscita.

L'intervento viene effettuato normalmente in anestesia locale , ma può essere eseguito con tutti i tipi di anestesia, dalla spinale alla generale.

Tale metodica ha visto diminuire drasticamente il dolore post-operatorio di circa il 70-80% rispetto ai precedenti interventi.

I fastidi al momento della defecazione, sono facilmente dominabili con comuni analgesici.

La degenza media è di 1-2 giorni e in genere dopo 7-15 giorni si puo' ritornare alle proprie normali attività.

E' previsto anche un controllo dopo 6 mesi e dopo ogni anno per 5 anni.

Particolari dell'intervento: clicca qui.