Fistola sacro-coccigea

Da qualche tempo si è andata affermando una nuova tecnica per la cura della fistola sacro coccigea: la tecnica di origine israeliana, mini invasiva. Questa tecnica, che offre risultati eccellenti, evita le lunghe medicazioni post operatorie. Le ferite vengono ridotte al minimo, in quanto la pulizia della fistola stessa viene effettuata attraverso piccole incisioni che guariscono in breve tempo. Tale tecnica viene eseguita in anestesia locale e ha un tasso di recidiva del 5% invece che il 15% delle tecniche tradizionali e in più il tempo di ritorno alle attività quotidiane risulta di pochi giorni.